Skip to content

Take a break

10 dicembre 2016

E’ passato ottobre, novembre e già una decade di dicembre. Mesi in cui ho tenuto sguardo basso, sul pezzo: armadi da far chiudere, weekend da passare in toscana o per mercatini di Natale e culetti da pulire una volta a casa. E avrei anche proseguito, che in fondo non va mica male.
Poi però capita l’alta pressione più stabile del mondo, quella che sorpassa i primi giorni di tramontana, i ritorni umidi da Est e alla fine conclama il blocco del traffico in tutte le grandi citta’. Ecco, quelle sono le condizioni in cui a mare si sta in maglietta, in cui ti arrivano foto da Ponza con la gente che fa il bagno, per non parlare dei soliti da Sardegna e Sicilia.
E allora ti ricordi che c’è Senza Parole che ti aspetta, e ti aspettano anche le cipolle che avevi lasciato appese, che uno pensa sempre di tornare a breve, e invece hanno modo di disfarsi in un nulla muffoso accanto al lavandino.
Spruzzo ovunque, apro, giro farfalle, tiro su interruttori, porto fuori, tiro dentro. Poi salpo, mi molla Giorgio finalmente tornato al mio pontile.
C’è mare calmo, poco o zero vento, cielo serenissimo. Controllo il gasolio – sto in riserva. Accosto da Mario, verso 117 litri nel buco del serbatoio, mi meraviglio dei 3,5 litri ora che consuntivo, c’è il trasferimento dalla Sardegna, però mi sembra solo stesso alto. La mia media e’ 2, considerando le molte ore abbasso regime durante la traina.
Il Fish Finder non batte il fondo… appena ho un secondo di acqua libera scendo giù, spaiolo e riempio di acqua il contenitore della sonda… ed ecco che riprende a funzionare.
Giro il monte, verso Sabaudia, nel solito percorso invernale. Poi torno. Senza aprire vele, anzi a tratti con un po’ di fumo del motore che mi insegue. Senza emozioni di pesca. Senza farmi prendere dalla voglia di aprire verso Ponza, che non si vede, e poi non c’è vento. Ho ancora la testa alle cose di terra.
Verso le due rientro. Infilo il tender di sotto, povero, sempre al sole fino adesso. Chiudo. E passo.

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...