Skip to content

Goloritze’

5 agosto 2016

Il marina di Baunei lo perlustro in lungo e in largo, in perfetta solitudine, verso le 3 e mezza di notte. La pizza di Capitan Morgan contiene sostanze di difficile elaborazione, almeno per me. È grande. C’è un bel cantiere, con scivolone travel lift, una lavanderia, aiuole verdi con l’innaffiamento automatico (che posso certificare funziona), parcheggi, barche, operatori turistici, charter.
Quando rientro a bordo, riesco a dormire, perlomeno fino alle 7, quando Daniel mi sveglia.
Tutto questo per esprimere giustificazione, perché la mattina mi passa pigra, poco progettuale. Il meteo annuncia e conferma impraticabilità di campo per i giorni prossimi, e così ho poco da fare, oggi gitarella e prossimi giorni in spiaggia.
Così, ad una certa, usciamo. Il tempo e’ bigio, PJ e’ felice che odia il caldo. Io calo una lenza, prendo fondo, poi una lucertola, solito ménage.
Anche oggi vengo fottuto dalle dimensioni di tutto questo granito sopra di me. Per arrivare al capo, ci vuole molto di più del previsto, siamo in poppa e l’aria manca.
Cerco Poltu Quatu, un fiordo che potrebbe essere bello, lo trovo dietro la punta e passo oltre. Mancano due altre miglia per Cala Goloritze’, val la pena proseguire fin lì.

Famosa per chi frequenta questi luoghi, sconosciuta a tutti gli altri, questa minuscola spiaggetta e’ incastrata per faglia diagonale tra due quinte sovrapposte: da fuori vedi il solito muro di roccia a picco, ma se ti avvicini, scopri il dietro, oscurato da una quinta di merletti e dalla famosa guglia di Goloritze’. Famosa sempre per chi sa, ovvio.
Bella, acqua la solita dell’Ogliastra, piaceva anche a due gallinelle, di cui una di taglia, che brucavano il fondo sotto Senza Parole. Gli volevo tirare in qualche modo, poi mi sono impietosito, erano solo due, sicuramente madre e figlia.
Rientriamo, sempre sorpresi di quanto ci si metta a tornare, sembra tutto vicino.

Si gira il paese, si chiacchiera con i vicini, cerco di abituarmi alla villeggiatura nautica che per qualche giorno mi tocchera’.

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...