Skip to content

Senza Parole

12 luglio 2015

Avevo scritto un post bellissimo. Pare strano a dirlo, era solo la storia di un secchio. Ma ancora non ho capito come funziona questo benedetto telefono semplificato, c’è un tasto che cancella interi periodi, le bozze non le salva se non c’è rete, i post partono da soli come niente e insomma alla quarta volta che me lo perdo, rinuncio. In fondo era solo la storia di un secchio. Per il resto tutto bene: oggi Palmarola e ora si ritorna verso il Circeo a vela, che c’è un bel Ponente.

Annunci

From → Uncategorized

2 commenti
  1. Ma come, io a quel secchio sono affezionato e tu me lo liquidi così? Michelangelo mica si è arreso perché pittare la cappella sistina era scomodo! Sai le volte che è tornato a casa con la schiena rotta!
    Vabbè, facciamocene una ragione, la tecnologia pian piano prende il sopravvento, e subdola schiaccia nella culla anche gli empiti più sinceri… Ciaveva raggione James Cameron, noi tutti appecoronati e prima o poi arriva Terminator 🙂

    • fpalomb permalink

      Non c’è nulla di più frustrante che riscrivere un post già scritto. Ma chissà…

      >

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...