Skip to content

Santa Teresa di Gallura, Palau, Pinarellu

17 agosto 2013

Cose da sapere sul porto di S. Teresa: il 16 agosto si trova posto senza problema (ok, era bel tempo), non prenotano, ho pagato 64 euro. Sono gentili, sono venuto qui perche’ ho letto di una barca di amici della vela che si era trovata bene. Potenza del webbe.
Terminata la parentesi utile, cominciamo con le solite fregnacce. A sera saliamo su al paese, distante una ventina di minuti di salita. Deserto tutto, tranne la piazza e la via accanto. Ristoranti tutti risto-pizza-trattoria, tutti pieni. Alla fine troviamo posto in quello della piazza, spendiamo circa il doppio di Isola Rossa, ma in compenso troviamo un sacco di paesani: da una parte ci sono Ivano e Jessica, con figlie dodicenni dalla cellulite inguainatissima e capelli ossigenati, dall’altra il nipote di Aldo Fabrizi con figlio di imberbe ma gia’ monosopracciglio.
E’ una folla compatta di umanita’ che non avevamo trovato altrove, ne’ a Porto Rotondo, ne’ ad Isola Rossa. Credo che il paese concentri in pochi metri quadri il desiderio sociale di una vasta zona di villette sparse senza centri abitati. Perche’ a mare, poi, non e’ che si incontri tutta questa gente, ieri abbiamo traversato in perfetta solitudine.
Stamane usciamo che sono quasi le undici, e’ il giorno in cui il Professore e la sua gentilissima compagna ci lasciano, con rammarico nostro e loro. Il Prof e’ stato in questa settimana un secondo me stesso, un altro a bordo capace di calare il monel, dare vela o ancora, pulire il pesce, lavare i piatti. Ora dovremo cavarcela da soli!
Li sbarchiamo a Palau, dove quest’anno capitiamo con tutti i negozi aperti, ma PJ fa la superiore e si dimostra disinteressata. L’anno scorso l’avevo portata a fare shopping alle 14,30 e ancora se lo ricorda.
Compriamo da Squalo Sport il cappello dei miei desideri, uno Slam di stoffa con il laccio sotto, cosi’ forse non mi vola a mare quando osservo con fare sapiente la caduta poppiera della randa. E poi una spesa di verdura dall’unico ortolano che vende roba sfusa in tutta la Sardegna del Nord, un buchetto in una traversa di Palau.
Torniamo a bordo, pranziamo e meditiamo: che fare? Il programma di girare la Corsica e’ messo a rischio da una passata di vento tra lunedi notte e martedi-mercoledi, proprio nel Nord dell’isola.
Avevo quasi rinunciato, poi mi sono ricordato dell’Asinara e di tutte le altre volte in cui ho vinto la paura del vento. Andiamo, domani e dopo valuteremo cosa possiamo fare.
Salpiamo il tender, l’ancora, diamo randa e genoa e imbocchiamo i canali tra le isole alla volta della Corsica Est: Pinarellu la destinazione.
Sorpresa! PJ prende il ruolo di Professore Junior e si da’ da fare un sacco, porta la barca, sistema la roba del tender… non vuol farmi sentire la mancanza.
Al traverso dei Barettini incontro l’idiozia fatta persona, ovviamente su un gommone. Faccio in tempo a urlare, un attimo prima di vedere il filo rosso della canna piegarsi sotto l’impatto a 30 nodi dell’orrido gonfiabile. Sfreccia urlando a sette metri dalla mia poppa, non ho capito se stesse giocando o se s’e’ accorto anche lui con il suo microcervello che stava attraversando la mia traina.
Il filo che uso e’ fatto per non lasciare tonni da cento chili con l’amo in bocca, non cede, stringo al massimo la frizione, ma non cede.
Gli faccio cenno di tornare indietro, non capisce, poi sono a vela a 6 nodi, alla fine taglio con il coltello e gli urlo cio’ che devo. Proseguiamo. Io deluso dal genere umano, neanche nel sottoinsieme marinaro si riesce ad aver fiducia nella nostra razza.
Rifaccio la lenza, riprendiamo. Passate le Bocche il vento da Est cala un poco, gira in poppa, diamo gennaker. Arriviamo con aria da Sud, pochina, intorno alle otto.

Annunci

From → Uncategorized

2 commenti
  1. Elisabetta vince il primo premio, quest’anno!!! Qui vacanza quasi finita, giovedì aliscafo e aereo…

  2. Gommonauta permalink

    Non fare di tutta l’erba….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...