Skip to content

Porto nuovo, il Toro e la Pescatrice Junior

6 agosto 2013

L’occhiata incontra il suo destino assieme a pomodori, olive di Gaeta, maggiorana, timo, prezzemolo, un po’ d’acqua di mare e un soffritto aglio olio e peperoncino. Acqua pazza a Porto Nuovo, Corsica. Una insenatura a due rami, uno con spiaggetta, l’altro piu’ roccioso. Un posto verde, fuori e dentro l’acqua, ai limiti del consentito. Pero’ dormiamo tranquilli, al mattino partiamo per prendere un po’ di esca viva, finisce subito con un pareggio due a due. Obiettivo: le secche qui fuori.
Risultato: zero. Anche brutte secche, a dir la verita’: altipiani brulli e privi di fauna ittica. Ci consoliamo con un bagno al Toro, gruppetto di scogli fuori a sufficienza da denominarlo parco e renderlo interessante da visitare. Io vedo una cernia, una murena e un’orata. Il Maestro molto di piu’. Poi ci amminchiamo un po’ su un’ancora incagliata, con i suoi 40-50 mt di catena… a 17 metri di profondita’ desistiamo subito dal recupero, incaglio impossibile e’ la sentenza. Peccato.
Prepariamo il pranzo che sono le 15, io per recuperare tempo salpo l’ancora e do’ vela, si fanno 4-5 nodi bolinando contro uno scirocchetto leggero, verso l’Arcipelago.
Arrivando nei posti buoni italici, ci viene voglia di riprovare la pesca seria, purtroppo perdiamo due bei dentici, con grande incazzatura del Maestro che s’era incaponito e avrebbe meritato un premio. Proviamo a consolarci con la calma piatta di Porto Madonna.

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...