Skip to content

Giro d’Italia Amici della Vela (continua)

19 luglio 2013

Nella settimana tra il 12 e il 20 luglio, Senza Parole ha portato con onore il testimone del Giro d’Italia AdV a tappe.
Tante tappe, tanti tappi. Tutti collegati in una sola catena, con alcuni nodi e sagole da far rabbrividire un velista medio: fili di lana, nodi scorsoi da pecorari, tappi saltati, vabbe’. E i cagnari correttamente piazzati a murata. E lo scatolone con le pergamene, sempre quello, con dentro il pluriboll rosa originale. E il testimone, ovviamente, splendido oggetto perfettamente in tinta con gli arredi di bordo e collocato in posizione d’onore, in biblioteca (cosi’ sembra che cio’ 40 metri di barca). Ma… Manca qualcosa… Il diario di bordo! Quello vero, fatto di carta, mica di blog come questo qui! Lo vedi a fidarsi troppo delle cose materiali? La storia e’ che Markios non l’ha avuto contestualmente al testimone, dall’adv precedente e cosi’ stava per essere definitivamente perso!
Ma il prode non s’e’ dato vinto. Temendo per la vita di Trixarc, gia’ depresso a sufficienza per i video de I Velacci, e’ riuscito a recuperare il manoscritto. Non solo, affrontando la notte a bordo delle sue due ruote, mi ha recapitato il Diario dritto in banchina, unico luogo dove avrei potuto prenderlo prima dello scambio di domani.
Sappiate che ora il testimone sta veleggiando verso San Felice, da Zannone, per recuperare il Diario ed alcuni personaggi (al momento ancora non AdV, ma noti al presente blog): PJ, il Maestro e l’Artista della siepe.
Le condizioni sono: vento 12 nodi da W,in rotazione rapida verso Nord, causa probabile turbea a Gaeta. A risentirci!

Annunci

From → Uncategorized

3 commenti
  1. Fabrizio TRIXARC permalink

    Bravo Francesco per avermi evitato di avere un ulteriore motivo per suicidarmi. I motivi cominciavano ad essere troppi e correvo il rischio di perdere il conto e andare in confusione proprio nel momento di mettere in atto l’insano gesto…

    • Marco Markios permalink

      Fabrizio, sappi che ho fatto il massimo per risanare la situazione. Pur non essendone colpevole.. Però un po’ di vita anche al testimone bisogna concederla. Non si può sempre navigare al lasco. 😀

  2. Questo e’ per iniziati. Non si capisce una c__pa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...