Skip to content

Il vero ultimo giorno

31 agosto 2012

Lo scalo a Palmarola, che doveva essere di qualche ora, s’e’ poi estemporaneamente prolungato. Notte a Ponza, nuovamente tranquilla come piace a me. Stamane, niente temporali. Mi alzo con il sole, appendo fuori a seccare la bottarga ed uno dei filetti maggiori dell’alalunga di ieri. C’e’ qualche nuvola, aria da Sud, ma qui nella rada non entra nulla. C’e’ tutto il tempo per fare colazione a bordo, poi a terra, osservare gli amici locali andare ad aprire le loro botteghe, comprare due focacce al forno sotto. E rientrare a bordo, farsi venir la voglia di una passata a traina col tender, nei posti che conosco bene.
Poi, salpiamo, pigramente a motore fino a Gavi. Per vedere che aria fa e che cosa mettere su. Sarebbe da gennaker. E se poi s’alza, come previsto? (con questo ragionamento l’ho usato pochissimo, ultimamente). Randa e genoa, al lasco. Piano piano troviamo l’assetto, guadagnamo velocita’ e vento apparente, passati Zannone si va a 5 nodi, perfetto.
Ore 14, Circeo in vista. Tra poco ormeggiamo, sistemiamo e, dopo tanto tempo, lasciamo la barca e torniamo esseri terricoli.

Img-20120831-01213Img-20120831-01210

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...