Skip to content

Day one

28 aprile 2012

Img-20120428-00638

Il sole splende, gli amici di Bergamo sono arrivati nella notte, quelli di Roma si fanno attendere un po’, cosi’ c’e’ tutto il tempo di fare acqua, rifinire qualche pulizia, comprare il ghiaccio per lo spritz e girellare per il negozio di nautica di Gino, pieno di nuovi arrivi.
Comprerei tutto, anche se gia’ ho tutto.
Ma poi vedo lui, il doccino a doppia funzione dei miei bagni, che possiedo oramai incrostati di calcare, sassi e bestemmie, gocciolanti perdite, sudore e sangue. Erano mesi che volevo andare a chiedergli se li aveva, poi pensavo, ti pare che uno ship chandler vende anche rubinetti? Oppure mi scordavo o trovavo chiuso. Avevo anche scritto alla Beneteau. Certo, poi vanno ordinati, che quello lo davano solo assieme al gruppo, ma non vedo l’ora. Come mi basta poco!
Verso le dieci e mezza siamo in rotta per Palmarola. Mare calmo, un poco di Levante, poco per dare solo vela senza un aiutino di motore. Ma poi nel canale rinforza, arriva a 10 nodi, allora spengo e ci si gode un po’ il silenzio, finche’ non cala e gira in prua.
Comunque, si giunge, cala Tramontana e’ deserta, cosi’ quella prima di Cala del Porto, che invece e’ pienotta. L’acqua ferma e trasparente chiama il tuffo gelido, colpo di fiamma istantaneo, seguito da ghiaccio diffuso. Ma si fa e si archivia anche questa, con i compagni di coraggio Ninuzzo e Chiara. Dopo pranzo rimetto in moto il tender, dopo l’invernaggio. Parte, ma recalcitra assai… Giro alle grotte, giro a traina, giro veloce a planare a dieci metri dalla riva deserta: va ma tossisce e non prende i giri bene. A sera, davanti ai faraglioni di mezzogiorno lo opero: una candela ha gli elettrodi troppo vicini. Li apro, li pulisco e regolo la distanza reciproca con strumenti di altissima precisione (bottarella sul manico del fuoribordo), rimonto tutto e finalmente canta come piace amme’.
Quindi se non ho preso una fava sicuramente era per quello, vabbe’, mi sembra che tutto vada bene lo stesso, la mia amica Elisabetta se la gode con il figlio, PJ cucina e io adesso vado a occuparmi dell’aperitivo.

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...