Skip to content

34 – Guaietti

27 dicembre 2011
Img02114-20111226-1635

Passiamo la notte nella baia di questo resort privato – paradiso in terra, apparentemente vuoto di persone. Tutta l’isola ci sembra il giardino dell’eden dopo la cacciata di Adamo ed Eva. Supponiamo che gli arrivi si concentrino oggi – e ne avremo conferma più tardi. Intanto, notte inquieta per la Piccola Jena, anche lei alle prese con problemi di pancia. Scopro che la farmacia di bordo prevede un sacco di roba, incluso termometro e Tylenol. Bene, per ora l’elicottero non lo chiamiamo. Tiger preme per muovere, esigo almeno un bagno, ma alle 10 siamo belli in marcia, quando improvvisamente il solito motore di destra ci molla… Si torna alla base, English harbour. Tiriamo un lungo bordo al massimo della bolina nel blu, miglia e miglia a pesca in mezzo all’onda lunga e ai pesci volanti. Poi viriamo, la prua e’ appena sopra dove siamo partiti, ma si vede ad occhio nudo che il cat scarroccia 10 gradi. Camminiamo un poco lungo questo bel bordo piatto, poi sotto costa diamo motore (l’unico buono) ed entriamo.
Tiger per non perdere l’abbrivio entra tipo a 10 nodi, quando Mike e Paul ci intercettano con il barchino faticano a raggiungerci. Si mettono a murata destra e simulano il motore mancante: entriamo calando ancora e ormeggiamo al molo di partenza. Sembra di tornare a casa. C’e’ più movimento, un cat gemello di italiani, una certa dinamicita’ che ci mancava (sopratutto a Nura).
I due intanto lavorano al motore, spurgano, puliscono, smontano dal serbatoio al filtro, stappano con aria compressa… Io non gli rompo le scatole, dopo un’ora e mezza sento il motore che gira alla grande. Li lascio chiudere le cassette dei ferri. Poi chiedo. “A Sint Maarten, hanno smontato il serbatoio per pulirlo. Quando l’hanno rimontato, hanno invertito la mandata del gasolio con il ritorno dagli iniettori, che non pesca fino a fondo. Quando il gasolio andava sotto un certo livello, il tubo non pescava più e il motore si spegneva”.
Geni. In effetti, il motore ci ha mollato ogni volta dopo circa lo stesso numero di ore.
Adesso sara’ cena. Hostess non ce ne e’, la Jena e’ in pausa, me tocca. Rigatone al sugo e/o tonno… Solo che questi lo vogliono ben cotto… Faro’ resistenza passiva.

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...