Skip to content

5-Ancora a terra

28 novembre 2011
Img01719-20111128-0828

Sento qualcuno che mi chiama, entra nel sogno e mi riprende, provo la sensazione un po’ ansiosa di chi ha saltato un appuntamento. Sono le 20,30 di ieri, dormivo un sonno profondo e Sergio, 100 chili x 1,90 di gentilezza, viene a sincerarsi delle mie condizioni. No, a cena non vengo, grazie, si, ho tipo 38, no, non ho preso nulla, solo aspirina e vitamine, no la tachipirina no grazie, magari aspettiamo domani. Huckleberry Finn naviga con la zattera lungo il Mississippi e io capisco perche’ Adriano, dopo aver letto i miei diari, ha voluto regalarmi un classico di 2 secoli fa. Mangio qualcosa per prendere un’aspirina, e torno a dormire. Il giorno dopo e’ 36,5. Non mi faccio illusioni, l’escursione della febbre e’ quella, ma insomma, sto meglio. Ho fame, attacco il Parmesano, difeso a stento dalle formiche giganti brasileire, mi scaglio sui cracker Napolitano e intanto profitto di internet che a quest’ora un po’ cammina.
Segni che sto meglio: ipotizzo un rientro in Italia, da Sint Maarten, con sosta a NY di 3-4 giorni. Costa meno che la tratta diretta e li’ l’Ibuprofen costa molto meno del Moment in Italia, comprendete il vantaggio?
Continuo a costruire il mio itinerario futuro finche’ la banda regge, poi si pianta e allora vado a fare colazione. Incontro Stefania, Daniele, faccio un giro in spiaggia e qualche foto. Poi rientro, che non si sa mai: finisco il libro e decido che se io sono Huck, Tom Sawyer e’ Nicola, affabulatore e convincitore pervicace delle più strambe avventure.
Scendo con Ray, scatto qualche foto e giro alcuni filmati dalla punta del molo di Porto d’Anzio, con Torreastura sullo sfondo, poi sosta la Club Ventos, il giro degli italiani si sta allargando e i lettini non sono più solo per lasciare “la robba”. Proseguo, compro un bicchierino per Marzia dell’agenzia di Roma (“la febbre? è perché sei cagionevole di tuo e dovevi rimare a casa invece di fare il Robinson Crusoe de noantri. Mo’ parti da Belem? Mejo me sento ehehh”), passo in agenzia a chiedere se hanno un asso nella manica migliore di Belem (no), cerco invano una Lonely Planet del Brasile, ma non trovo neanche una libreria, alla fine rientro dopo un lungo giro che arriva nella zona periferica del paese (la terza traversa, andando verso Nettuno) e passo dal supermercato a rifornirmi di acqua.
La novita’ e’ che stasera cenerei… anche se… mica ho tanta fame.

Annunci

From → Uncategorized

8 commenti
  1. bluedeep permalink

    ooo che so’ tutte ste pippe mantali? che ti fai mettere ko da 2 linee di febbre? TU?suvvia ma fammi il piacere….

  2. Francesco Palombelli permalink

    E famme crea’ un po’ di pathos!!!

  3. bluedeep permalink

    ecco così mi piaci di più 😉

  4. Paolo tuo fratello permalink

    Povero! spero che ti passi presto (febbra e rodimento relativo). Qui intanto è nato il figlio di Cisco, un mese prima, maschio (ma non doveva essere femmina?), 2 kili e 100 (molto più piccolo dei tuoi dentici). Guido Improta sottosegretario con Passera. Statte bbuono, ti voglio vedere immortalato almeno in un loop (scegli tu se back o forward). Mamma nel frattempo è preoccupata perché ha saputo che nell’Atlantico ci sono gli squali, io gli ho detto che ce ne sono tanti anche nel Mediterraneo, per tranquillizzarla… baci

  5. Francesco Palombelli permalink

    <div><font size=2 color=navy face=Arial> Ho saputo! E stavo ora guardando i nomi, ne conosco diversi… </font></div>

  6. marcomu permalink

    se Jerico ti sembra Anzio vuol dire che stai sbagliando qualcosa :-)un periodo di ambiantamento ci vuole 🙂 secondo me devi mollare gli italiani e stare con i brasiliani… vedrai che non avrai piu’ la febbre. fai un salto a tatajiba [o tatajuba non ricordo] puoi surfare anche li… ;-)poi fatti due salti di capoeira al tramonto… daje!

  7. ammiratrice90' permalink

    aspirina di notte anche senza febbre e tachi di giorno…rimettiti…aspetto una foto di un 360° con zannone all’orizzonte!dajeeeeefranci s.

  8. Francesco Palombelli permalink

    <div><font size=2 color=navy face=Arial> Grazie Franci!</font></div>

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...