Skip to content

La terra s’allontana

19 novembre 2011
Img01681-20111119-1217

E’ tardi per partire, ma ho messo lo stesso la prua su un’isola, Zannone, che dovrei raggiungere intorno alle 2.
Mi ero mosso da Roma tardi, con l’automatismo un po’ confuso che mi fa prendere la Pontina, il sabato mattina, se le previsioni sono in qualche modo confortanti. Sapevo dentro di me di dover venire, per prendere qualcosa da portare con me, forse per completare i lavori del Webasto, fossero arrivate le canale, in generale perche’ so che mi piace, ma mentre ero per strada, distratto dai pensieri futuri, mi chiedevo se fosse veramente cio’ che desideravo fare, se potevo davvero permettermi di passare due giorni senza pensieri.
Cosi’ ero anche arrivato a determinare di stare un giorno solo, stanotte sara’ levante, fino a 5, forse freddo, chissa’.
Poi pero’ mi sono ricordato di quanto e’ bello girare a pesca a Zannone, fino a che non fa buio, poi ancorare al ridosso di Ponza, restare dentro al caldo, cucinare qualcosa e andare a dormire presto.
E quindi non voglio far programmi: vado, finche’ mi va.

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...