Skip to content

Sabato mattina

3 settembre 2011
Img01367-20110903-1010

Di notte ho un incubo. Una specie di party con suicidio collettivo. Ma non di tutti, solo 4 o 5 passano via, senza soffrire, senza spargimento di sangue. Gli altri continuano la ‘festa’, tenendoseli assieme e spostandoli di tanto in tanto. Una cosa serena, ma sono morti per davvero. Mi sveglio, bevo, mi alzo, metto altra acqua in frigo. Ridormo, interrogandomi a lungo sul senso di quel che ho sognato e augurando lunga vita a uno di loro, che aveva una faccia conosciuta (fate sempre attenzione alla corretta conservazione delle confezioni di bresaola, devono stare in frigo a 4 C).
Alle sei e mezza, e’ caffè, biscotti, barca coperta di terra rossa tipo il centrale del foro italico. Dice Giorgio che non ha piovuto, e’ l’umidita’. Sono tentato di lavarla a fondo, ma mi limito a pulire il pozzetto. Faccio ora per l’apertura del supermarket, devo rifornire la cambusa degli elementi minimi essenziali per una navigazione sicura: birra, vino, pringles, pasta, tonno… le crociere agostane hanno prosciugato la cambusa di SP. C’e’ Rino che imbarca dei tedeschi per portarli a pranzo dal francese, roba da pazzi. C’e’ la Cooking Trophy, regatina culinaria intorno alle isole. Mi propongono un imbarco su un 45, ma non tradisco Senza Parole e salpo. C’e’ qualche nodo di Scirocco, metto la prua a Sud e calo una canna. Poi mi dedico a piegare l’astina degli occhiali, che calpestai a Ventotene durante l’ormeggio. Livello 5 di difficolta’. Bolina, canna fuori, vitina minuscola, senza cacciavite adatto. La vite scappa 2 volte e miracolosamente la ritrovo. Uso 2 Leatherman per piegare l’astina, che e’ in carbonio a parte una minima parte di metallo all’attacco della lente. La rimonto, e’ perfetta.
Intanto, il cielo e’ velato. Non fa freddo, ma la sensazione che ho e’ di una uscita invernale, fuori poche barche, si rientra in giornata… Le isole lontane, io che non ho intenzione di ancorare, di mettere il costume. E’ gia’ dicembre, per come sto navigando oggi. Il vento gira, la prua scade verso Palmarola, poi cala a 5 nodi… Ma che mi tocca di tornare a motore?

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...