Skip to content

Porto

3 luglio 2011

Img00982-20110703-0705

Ok, poi il vento ha mollato come doveva e sono arrivato a soli 6 nodi (prima stavo sopra 8!!) abbastanza tranquillamente. Abbastanza perche’ attrezzare la barca per rientrare e’ sempre un discreto mazzo: tira su le canne e mettile dentro, coperta in ordine, rolla il genoa, giu’ la randa, intanto e’ il pilota che governa, male, perche’ si va piano e la barca batte, allora la prua non tiene bene e sopratutto, tempo di imbrogliare la randa che la drizza s’e’ gia’ incattivata sulla crocetta alta, minchia porca! Allora giro la prua di 180 e mi metto in poppa, cosi’ mollando tutta drizza il vento la scapola da prua e la posso rimettere in tensione.
Insomma un discreto culo.
In porto mi sistemano come sempre in quarta fila esterna, sicche’ e’ come stare ancora a mare.
Per fortuna riesco a prenotare la manichetta dal vicino motoscafaro che sta lavando la coperta e riesco a fare rifornimento e a sciaquare la barca salata di mare.
Fame! Panino di sotto, che non voglio aprire il tendalino e il sole incoccia.
Accendo la TV, come al solito qualcosa non funziona. Sta fissa su RAI1, il telecomando non risponde, ne’ rispondono i comandi sull’apparecchio. In sostanza e’ impallata! Vedi a comprare la TV da chi fa computer? ACER mai più. Poco male, vengo edotto sull’Angelus del papa, poi si parla di Corpus Domini, poi intervistano le sciure fuori dalla chiesa, poi per fortuna c’e’ uno stacco, ospite in studio, e’ una suora. Vabbe’, smadonno nello standard e il TV si disimpalla. RAI3: le lotte dei lavoratori di una miniera in Sudamerica.
Oggesu’, era meglio prima. Alla fine mi salva RAInews24: dibattito sui pericoli dei social network e della profilazione di Google.
Addento il panino e stappo la Corona.

 

PS: nella foto, l’unica preda della giornata, che ha battuto vari record, tra i quali:

1- pesce piu’ del menga dei sette mari

2- ratio dimensioni preda vs predatore

3- tempo d’abboccata (15 secondi dopo che il rapala aveva toccato l’acqua)

4- distanza dalla rada (ero ancora in mezzo alle barche di Cala del Core)

5- ora: sette e un quarto di mattina

Annunci

From → Uncategorized

3 commenti
  1. santippe permalink

    menù del giorno: tartare di lucertola

  2. Roberto Minoia permalink

    AhahahahCome spesso accade, i tuoi post mi fanno morire dal ridere! :-DSi vede che sei incazzato per l’astinenza da A.I. Vero?

  3. Francesco Palombelli permalink

    <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//W3C//DTD HTML 4.0 Transitional//EN"> <HTML><HEAD> <META content="text/html; charset=iso-8859-1" http-equiv=Content-Type> <META name=GENERATOR content="MSHTML 8.00.6001.19046"></HEAD> <BODY> <DIV dir=ltr align=left><SPAN class=713142311-04072011><FONT color=#0000ff size=2 face=Arial>"Bevete ramponieiri, bevete e giurate, voi che guarnite a prua la lancia mortale: morte a Moby Dick! </FONT></SPAN><SPAN class=713142311-04072011><FONT color=#0000ff size=2 face=Arial>Il Signore dia la caccia a tutti noi, se non daremo la caccia a Moby Dick fino alla morte!"</FONT></SPAN></DIV><BR> <BLOCKQUOTE style="BORDER-LEFT: #0000ff 2px solid; PADDING-LEFT: 5px; MARGIN-LEFT: 5px; MARGIN-RIGHT: 0px"> <DIV dir=ltr lang=en-us class=OutlookMessageHeader align=left></DIV></BODY></HTML>

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...