Skip to content

Santo Stefano e Cala Nave

5 giugno 2011
Img00868-20110605-0743

Come sempre a Ventotene, mi sveglio e c’e’ Levante, brutto tempo e ce ne andremo senza un bagno. Poco male, anzi verrebbe bene questo vento per SFC, se reggesse. Ieri traversata in parte a vela a 3 nodi, in parte a motore su acqua liscia. Un ciafruglio interrompe la superficie, mangianza, nulla. Un altro, dichiaro: e’ tartaruga, accosto a 90 gradi, rispunta fuori e poi affonda nel blu, facciamo in tempo a vederla ma non a mostrarla ai cuccioli.
Arrivo al Porto Romano, impossibile infilarsi sulla sinistra, entro, mi giro, e con la retro che accosta riesco ad addrizzarmi per entrare. Va liscia, entro di prua come prassi, Giovanni si smazza cime e trappa, impieghiamo un po’ a minimizzare la distanza con la banchina (hai visto mai, con i cuccioli), dopodiche’ siamo attraccati.
Ventotene impressive, questo ricanzo non ha eguali di mia esperienza. Faccio un giro veloce a terra. La gente, diversa da Ponza, diversa da Roma. Ventotene e’ di sinistra e Ponza e’ di destra, un verso che mancava a Gaber. Ponza e’ splendida, ma anche Cafonal, mentre Ventotene e’ intellettuale, compagna.
Ponza ha le acque chiare e la sabbia bianca, Ventotene il miglior libraio d’Italia. Ponza e’ una bella donna che se la tira, Ventotene una che se le piaci te lo dice.
Vabbe’, dopo un rapido giro del paese, cena da Benito e notte tranquilla in porto.

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...