Skip to content

Aggiornamento di stato

15 maggio 2011
Img00717-20110515-1014

Che cos’e’ un diario di bordo online se non una sequela di aggiornamenti di stato? www.senzaparole.posterous.com e’ l’invenzione di facebook prima che facebook fosse tale.
Cosi’ eccovi il mio stato, spaparacchiato dopo una traversatina niente male a farla in solitaria. Vento fino a 20 nodi, tutta la tela fuori. All’inizio comodo, di bolina larga larga, praticamente traverso. Poi più’ mi avvicinavo, più entrava da prua. Un classico. Rinforzava, anche, per l’effetto della costa e della montagna. E io invece dovevo assolutamente arrivare più sopravvento, per tirar giu’ le vele davanti alla spiaggia, dove il mare batte meno. Ho ingaggiato una battaglia di risalita approfittando anche che nell’ultimo miglio il vento e’ sceso sui 14. Ho bordato al massimo e impostato la prua 50-100 mt dalla punta del molo. Sapete, quelle volte che ti spari l’angolo al massimo e pero’ hai un riferimento fisso che ti aiuta a capire lo scarroccio e a temerlo. Pensieri di barca in stallo, di tentativi di virata, di fiocco a collo e deriva inesorabile verso la secca della punta, 30 cm di sabbione. Ma anche la considerazione che il levante si apre intorno alla montagna, arrivando da’ scarso, ma oltre un certo punto deve per forza dare buono.
E infatti, arrivato al traverso della punta del molo, l’aria intosta e da buono, recupero 10 gradi e incomincio ad allontanarmi dalla zona pericolosa, dopo poco lasco anche il genoa, lo mollo poi del tutto per rollarlo. Via anche randa, la imbroglio con gli elastici, butto giu’ i parabordi (ero uscito per un giretto e non li avevo manco tolti…), levo le canne di mezzo, smonto il coppo, via la cintura da pesca, cime in chiaro per l’ormeggio.
Ok, ci sono, chiamo il porto ed entro (col levante che ti spinge dentro non e’ mai bello).

Annunci

From → Uncategorized

2 commenti
  1. La prossima volta fai un bordo a perdere, almeno ti levi ogni preoccupazione…:-)Ahahaha

  2. Francesco Palombelli permalink

    Sarebbe stato saggio… E’ che da solo e con vento la virata cerco di evitarmela!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...