Skip to content

Come dare ancora in solitario

2 marzo 2011

Per la serie i tutorial illustrati di Senza Parole, qui una gentile attrice si presta a mostrare le manovre per un perfetto ancoraggio in condizioni tranquille, potendo fare solo affidamento su se stessi. La capacita’ della ragazza di fare le mosse giuste fanno quasi pensare che sia una vera skipper… ma veniamo alla manovra.

Dopo aver individuato la zona ottimale per l’ancoraggio, occorre far fermare la barca prua al vento, correre a prua ed iniziare a calare il ferro fino a toccare il fondo, piu’ qualche metro…

Posizionamento_e_calo

…quindi, correre di nuovo a poppa e dare un po’ di abbrivio in retromarcia.

Corsa_a_poppa

Appena la barca ha preso velocita’, volare a prua per dare ulteriore calumo. Controllando che la barca abbrivi nel letto del vento, far stendere la catena, badando che esca correttamente dal pozzo, senza impedimenti.

Fine

Calati le canoniche tre lunghezze di fondale, bloccate il verricello e tornate a poppa.

Verificate l’ancoraggio con una retromarcia e se ne avete la possibilita’, date ulteriore catena.

(grazie a Carola per essersi prestata al gioco)

 

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...